SUINO NERO DEI NEBRODI

il nero dei Nebrodi
Razza autoctona antichissima, rustica, resistente alle malattie
e alle avversità climatiche, negli anni ha visto ridursi in modo
considerevole il numero dei capi per la mancanza di sbocchi
commerciali. I suini neri – di taglia piccola e mantello scuro,
simili ai cinghiali sia nelle fattezze sia nelle abitudini – vivono
nei boschi dei Nebrodi (50 mila ettari di faggi e querce in gran
parte all’interno di un parco naturale), nel Messinese e nel
Catanese. Sono allevati allo stato semibrado e brado in ampie
zone adibite a pascolo, nutrendosi di ghiande e bacche. Solo
quando devono partorire e nell’ultimo mese di vita, la loro
alimentazione è integrata con fave e cereali. Frugale e rustica,
questa razza rischiava l’estinzione: una grave perdita per il
patrimonio genetico, per l’economia locale e per la gastronomia.
I suini neri offrono, infatti, carni di alta qualità, utilizzabili, nei
vari tagli, allo stato fresco e per confezionare insaccati. Salame
fellata, salsiccia dei Nebrodi, capocolli, pancette, un tempo
erano prodotti con i neri e la loro qualità era garantita dalla
libertà di movimento e dall’alimentazione naturale dei suini.
I norcini che si riforniscono di ibridi dagli allevamenti industriali,
ottengono prodotti di intensità aromatica inferiore e che si
prestano meno a essere stagionati a lungo.
Il Presidio sta lavorando per tutelare gli allevatori che praticano
allevamento estensivo.


Armetta il Salumiere
via dei Quartieri,6 (San Lorenzo) – Palermo
P.IVA 00203580824
C.F. RMTNGL50S20G273W
tel. 0916888986
mob. 3289888019
angeloarmetta@libero.it