MANDARINO TARDIVO DI CIACULLI

i giardini di Palermo
Nato negli anni Quaranta per una mutazione del mandarino
avana, è un frutto non molto grande – dalla polpa non priva
di semi e dalla buccia molto sottile, di colore giallo chiaro o
arancio pallido – succoso, dolcissimo, che matura da gennaio
ad aprile. Un tempo era estesamente coltivato intorno a
Palermo, nella Conca d’Oro, mentre negli ultimi cinquant’anni
i terreni coltivati si sono ridotti quasi dell’80%, con forti rischi
idrogeologici. Fortunatamente è rimasta intatta la zona che
comprende le borgate di Ciaculli e di Croceverde Giardina,
coltivate quasi totalmente a mandarini. Il tardivo è un mandarino
molto resistente, non necessita di trattamenti particolari e,
per l’alto tenore zuccherino e l’aroma pronunciato, è buonissimo
fresco. Il consorzio che riunisce i produttori lo confeziona in
cassette di legno e in scatole di cartoncino più piccole
contrassegnate da un logo comune. Pasticcieri e gelatieri
siciliani lo trasformano in granite, gelati, sorbetti, gelatine,
spremute, liquori e, aggiungendo succo di limone, marmellate.
Il Presidio riunisce i circa 80 piccoli coltivatori del consorzio,
tutti quanti sostanzialmente biologici, si propone di dare
visibilità al consorzio che riunisce i piccoli coltivatori e far
conoscere il tardivo tramite la promozione del prodotto extra
di maggiore qualità, salvaguardando quanto rimane degli
splendidi giardini palermitani.


Armetta il Salumiere
via dei Quartieri,6 (San Lorenzo) – Palermo
P.IVA 00203580824
C.F. RMTNGL50S20G273W
tel. 0916888986
mob. 3289888019
angeloarmetta@libero.it