Pecorino del bosco conciato in barrique   di Vittorio Beltrami

Pecorino del bosco conciato in barrique di Vittorio Beltrami

Pecorino del bosco conciato in barrique 

di Vittorio Beltrami

.esposizione beltrami

Dalle Marche un pecorino di latte da pascolo.

Dopo una prima stagionatura, le forme vengono riposte in barrique                che devono ancora conservare il profumo del vino.

Tra un formaggio e l’ altro vengono messe delle foglie fresche di “bosco”    selezionate e mescolate con cura con procedura segreta da Vittorio Beltrami.

Le forme vengono lasciate in botte per un paio di mesi cosi possono    rifermentare. Dopo questa operazione prima della commercializzazione le forme vengono per dieci giorni lasciate ossigenare su assi di legno.

All’ esterno questo pecorino ha un colore scuro. La crosta presenta delle muffe e l’impronta delle foglie. La pasta ha un colore bianco dorato. la grana è sottile.

Servire a temperatura intorno ai 16 -18 gradi.

mozzarella aversana

mozzarella aversana

Che buona la mozzarella aversana!

Mio marito al banco del nostro negozio offre orgogliosamente divertito quella che tutti i martedi e  venerdi arriva freschissima e a giudizio di dotti golosi che frequentano la mia salumeria tra le più meritevoli tra le mozzarelle aversane lavorate a mano !!!

 

assieme alla Aversana …la treccina rigorosamente di bufala … anche questa gustosa specialità !

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Che buona la mozzarella aversana!

Mio marito al banco del nostro negozio offre orgogliosamente divertito quella che tutti i martedi e venerdi arriva freschissima e a giudizio di dotti golosi che frequentano la mia salumeria tra le più meritevoli tra le mozzarelle aversane lavorate a mano !!!

 

assieme alla Aversana …la treccina rigorosamente di bufala … anche questa gustosa specialità !

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riso e Risi

RISO CARNAROLI
Riso superfino che occupa i livelli qualitativi senz’altro più alti della produzione italiana. L’amido del riso Carnaroli ha una composizione particolare che rende i chicchi decisamente consistenti e assicura perdite minime durante la cottura garantendo, nel contempo, una buona capacità di assorbimento.
Disponibilità: Annuale

RISO VIALONE NANO
E’ molto apprezzato per il chicco morbido e leggero, meno sgranato del Cararoli e quindi scelto da coloro che amano i risotti più fluidi e le insalate più soffici. Appartiene ai risi semifini quindi presenta un corpo piccolo e tondeggiante. Ideale per preparazioni di alta cucina.
Disponibilità: Annuale

RISO ARBORIO
E’ un riso superfino che prende il nome dalla cittadina del vercellese dove ebbe origine per derivazione dal Vialone. Tra i risi italiani è quello che ha i chicchi più grandi. Si presta ottimamente per i risotto anche perché, grazie al suo alto contenuto di amido consente di ottenere preparazioni ben mantecate.
Disponibilità: Annuale

RISO BALDO
Riso superfino con grana lunga e grossa, caratterizzato da una struttura cristallina e compatta, con un’ottima capacità di assorbimento. Ottimo per risotti, timballi, insalate di riso, risi al sugo. E’ una varietà di diffusione recente derivata dall’Arborio.
Disponibilità: Annuale
RISO SELVATICO
E’ un riso non coltivato che cresce spontaneamente, molto gustoso.
Disponibilità: Annuale
RISO NERO VENERE
E’ una nuova varietà di riso integrale. Nato nella Pianura Padana è stato ottenuto mediante un complesso sistema di incroci fra due piante, una italiana ed una cinese. La sua particolarità, oltre al colore scuro, è il suo profumo: un aroma che si percepisce già annusando da vicino il chicco crudo e diventa più incisivo con il calore durante la cottura. Importante nell’alimentazione in quanto ricco di Calcio, Ferro, Vitamine, Proteine, Magnesio.
Disponibilità: Annuale

RISO ROSSO

Il riso rosso nasce da selezioni di ceppi verietali particolari perché possiedono una pigmentazione “Rossa” sulla cariosside priva di lolla. Questa particolare colorazione viene data da pigmenti del tutto naturali. Questo riso è molto adatto ad essere inserito nell’alimentazione dei bambini, degli anziani, e delle persone con carenze nutrizionali particolari. Per mantenere integre le sue caratteristiche nutritive viene lavorato molto superficialmente, in modo da non asportare i nutrienti quali Proteine, grassi, vitamine e Sali minerali. Può essere cucinato in molte maniere, Bollito, Pilaf, Minestra, Panissa ma viene utilizzato soprattutto come contorno alle carni e al pesce.
Il riso rosso richiede 35-40 minuti di cottura. Viene anche macinato a pietra ottenendo una farina ricca di tutti gli elementi nutritivi.Disponibilità: Annuale

fonte : Principato Lucedio

pane e caprino di girgentana di Gatì

pane e caprino di girgentana di Gatì

Caprino fresco di capra girgentana, aromatizzato con aglio di Nubia  … formata una sfera ricoperto  con abbondante pepe nero da gustare su una fetta di pane casereccio ottimo per completare spaghetti aglio e olio.

Il produttore Giacomo Gatì … Formaggio,Pane e ..aglio si possono trovare nella delizioteca Armetta!!!

 

1-IMG_3343

Fichi Siciliani

Fichi Siciliani

 non sono fissata con Fb ma l’autore della golosità della foto merita !
Fichi in Luna di Miele a Parma:Fico con cuore di crema al Crudo di Parma e Miele,involtino di Crudo di Parma alla crema di fico e Miele 
,anzi seguitelo sulla sua pagina Fb e date una sbirciata ai suoi siti http://www.insuf.net  e http://www.ilcoachbenessere.it .
 io con semplicità voglio replicare con i miei Fichi e Crudo buonissimo  della mia salumeria  di Palermo (Armetta via dei Quartieri,6 angolo Piazza san Lorenzo 091 688 89 86per chi fosse curioso di conoscerci)
Nella nostra bottega è mio marito che si occupa con passione della scelta dei prodotti e propone solo quello che piace a Lui e a …me ,noi valutiamo insieme seguendo i nostri gusti e la professionalità che ci distingue ….
sono di parte ,lo so ,ma sono entusiasta del gusto dei fichi siciliani di terra e di …mare.
Fichi siciliani :
da noi le campagne sono ricche di fichi che crescono in genere vicino, anzi addosso ai muri delle case e si dice che fortunata sia la casa dove viene piantato un fico e ancor di più quella dove nasce spontanea … non è raro vederne ;
anche se il terreno non è particolarmente ricco è frequente trovare arbusti di fico in terreni argillosi,calcarei,sabbiosi o ciottolosi spesso la pianta  viene  lasciata nella sua naturale forma rustica.
Sono tra i frutti estivi più dolci,molto nutrienti  e digeribili,si usa seccare i fichi freschi  sulle canne stese al caldo sole estivo e usarli in inverno assieme a mandorle,nocciole,uva passa nella pasticceria tradizionale  siciliana ingrediente insostituibile di dolci delle feste.
Tornando ai fichi nel piatto due esempi di mare…quello che preferisco
Fichi e Mare
filetti di Salmone affumicato e Pesce Spada affumicato poggiati su Fichi Siciliani,
 filo di olio extravergine di oliva cultivar tonda iblea… e grani di pepe …che bontà!

Fichi e Crudo

questo piatto  è con Fichi e Crudo di Parma Riserva …..
           
alla prossima 
Teresa Armetta